Coliche neonati: cosa sono, sintomi e prevenzione

Coliche neonati: cosa sono, sintomi e prevenzione

Il tuo bambino continua a piangere e non riesce a smettere? Hai mai pensato che potrebbe soffrire di coliche? Le coliche nei neonati sono molto frequenti e, purtroppo, causano malessere e dolore al “pancino” del tuo piccolo che non smette di piangere.

Coliche nei neonati: cosa sono?

Anche se in realtà tutti i neonati piangono, le coliche sono uno dei motivi principali che cagionano disturbi continui e si possono protrarre anche dopo i 4 mesi di vita.
Il pianto inizia improvvisamente senza una ragione apparente … e i genitori non riescono a placare il proprio bambino.
La colica nei neonati è una sindrome dolorosa acuta, di notevole intensità, che, per contrazione spastica della parete muscolare nella sede addominale, cagiona dolore forte e improvviso.
È molto frequente nei bambini: 2 neonati su 5 soffre di coliche continue, giorno e notte, il “pancino” è sede di coliche gassose, a causa dell’incompleto sviluppo del suo sistema digeo.

Coliche nei neonati: sintomi e diagnosi

I medici diagnosticano le coliche nei neonati sulla base della famosa “regola del 3”: il pianto del bambino dura almeno tre ore di seguito, si verifica almeno tre giorni a settimana e persiste per almeno tre settimane.
Certo, alcuni bambini addirittura piangono per molte più ore, giorni e, persino, per più settimane.
Il sintomo principale della colica nei neonati è il dolore intenso che si sviluppa nella zona addominale.
Spesso e volentieri, la natura ostruttiva è causata dalla difficoltà di transito intestinale, a cui si sommano altre tipologie di sintomi che provocano un continuo pianto nel neonato:

  • fastidio
  • il bambino piange in continuazione senza motivo apparente
  • indurimento della parete addominale
  • sudorazione
  • il neonato ha difficoltà ad addormentarsi
  • gonfiore addominale
  • sudorazione
  • perdita dell’appetito
  • febbre e diarrea
  • flatulenza e meteorismo

La buona notizia è che la colica nei neonati tende a scomparire verso i 4 mesi, mentre il “picco” dei dolori intensi e degli spasmi addominali si concentra intorno alle 6 settimane e, in genere, inizia a diradarsi gradualmente da 10 a 12 settimane. A 3 mesi, la maggior parte dei neonati interessati dalle continue colichette intestinali, sembra essere miracolosamente guarita.

Coliche intestinali nei bambini: quali sono le cause?

Che cosa causa la colica intestinale nei neonati?
Ecco alcune teorie sulle possibili cause:

  • Sensi sovrastimolati: i neonati hanno un meccanismo integrato per la regolazione di immagini e suoni, che consente loro di dormire e mangiare senza essere disturbati. Verso la fine del primo mese, tuttavia, questo meccanismo scompare – lasciando i bambini più sensibili agli stimoli ambientali. Per sfogarsi, il bambino piange e la colica intestinale termina quando impara a filtrare alcuni stimoli ambientali e, così facendo, evita un sovraccarico sensoriale.
  • Sistema digestivo immaturo: il sistema gastrointestinale di un bambino non è ancora ben sviluppato, di conseguenza, il cibo transita troppo rapidamente e non si scompone completamente, con conseguente formazione di gas nell’intestino
  • Reflusso gastroesofageo infantile: la ricerca ha scoperto che il GERD infantile (malattia da reflusso gastroesofageo) è cagionato dalle coliche. I sintomi includono vomito, cattiva alimentazione e irritabilità durante e dopo la poppata.
  • Allergie alimentari o sensibilità: alcuni esperti ritengono che la colica sia il risultato dell’intolleranza al lattosio dei neonati. Raramente, la colica nei neonati può essere una reazione a specifici alimenti nella dieta della mamma che allatta al seno. Ad ogni modo, queste allergie o sensibilità possono causare dolori alla pancia ma non innescare comportamenti colici.
  • Esposizione al tabacco: diversi studi dimostrano che le mamme che fumano durante o dopo la gravidanza hanno maggiori probabilità di avere bambini con coliche.

Come prevenire le coliche nei neonati?

Sebbene siano dovute principalmente per l’immaturità del sistema digestivo, si può prevenire le coliche intestinali nel bambino con un’alimentazione povera di grassi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con * sono obbligatori.