Percentili di crescita: come capire i grafici di crescita dei bambini?

Percentili di crescita: come capire i grafici di crescita dei bambini?

Curve di crescita e percentili sono uno strumento grafico sempre più rilevante in pediatria in quanto aiutano a monitorare lo sviluppo fisico di un bambino.
Grazie a questi strumenti statistici, un pediatra può monitorare che il bambino sta crescendo in altezza, prendendo peso e aumentando le dimensioni della testa (un indicatore dello sviluppo cerebrale sano e normale) ad un tasso di sviluppo fisiologico correlato al fattore anagrafico.

Monitorando l’altezza, il peso e la circonferenza cranica del bambino nel tempo, queste misurazioni consentono sia ai medici che ai genitori di controllare costantemente se un bambino sta ingrassando più rapidamente di quanto dovrebbe, o viceversa: si tratta di segnali di allarme che potrebbero prevenire problematiche come il sovrappeso o la carenza/malnutrizione alimentare.

Capire i percentili: Guida utile

Quando il dottore misura l’altezza, il peso e la circonferenza della testa del bambino, non solo controlla il trend valoriale dei chilogrammi, metri, etc., ma è in grado di costruire i percentili per ogni misurazione.

Il numero percentuale indica che il bambino supera la percentuale dei coetanei per quella determinata misurazione.
Ecco qualche esempio pratico per capire meglio come funzionano e cosa indicano i percentili di crescita di un bambino:

  • se tuo figlio è al 75 ° percentile per altezza, significa che è più alto del 75 per cento degli altri bambini della sua età.
  • se tua figlia è nel 25 ° percentile per peso, supera il 25% di peso corporeo in più rispetto ai bambini della sua età.

Percentili di crescita e grafici: Monitorare e tenerne traccia

Se desideri tenere d’occhio il modo in cui il tuo bambino cresce, puoi trovare interessanti tool grafici di crescita online per aiutarti a farlo. Il primo passo è trovare il grafico giusto. Se il tuo bambino è sano e cresce normalmente, hai un paio di scelte a seconda della sua età.

Fino ai 2 anni d’età, puoi utilizzare i grafici di crescita dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), che riflettono uno standard internazionale sviluppato nel 2006.

Se tuo figlio ha 2 anni o più, puoi utilizzare tabelle di crescita sviluppate dal National Center for Health Statistics. Questi sono stati aggiornati e revisionati dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) nel 2000.

Si noti che esistono anche grafici di crescita per neonati prematuri e bambini nati con condizioni specifiche, come sindrome di Down, sindrome di Prader-Willi, acondroplasia, sindrome di Marfan e altri.

Ci sono interessanti grafici e percentili di crescita per i bambini affetti dalla sindrome di Noonan, sindrome di Turner, sindrome di Russell-Silver etc.

Come leggere i grafici: esempio pratico

Ammettiamo che il tuo bambino di 2 anni pesa 30 chili, per scoprire quali sono i suoi percentili, utilizza il grafico di crescita CDC per i bambini dalla nascita ai 36 mesi. Questo grafico riporta l’età nella parte superiore e inferiore della griglia e l’altezza e il peso alla sinistra e alla destra della griglia. Le curve sul grafico indicano i percentili dell’altezza per età e del peso per età.

  • Fase A: individua l’età del bambino nella parte inferiore del grafico e traccia una linea verticale sul grafico di crescita (dall’alto verso il basso). Per questo esempio, tracciare una linea per 24 mesi (2 anni).
  • Passo B: individua il peso del bambino sul lato destro del grafico e disegna una linea orizzontale (da sinistra a destra).
  • Passo C: individua il punto in cui queste due linee si intersecano o si incrociano.
  • Passo D: individua la curva più vicina a questo punto e seguila verso l’alto e verso destra finché non trovi il numero che corrisponde al percentile del tuo bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con * sono obbligatori.