Scaldabiberon portatile – quali benefici

Scaldabiberon portatile – quali benefici

Scaldabiberon portatile: approfondiamo i motivi per cui è tanto utilizzato.
Questo apparecchio è tra quelli preferiti dalle mamme in alternativa a metodi, comunque validi, che sono stati sostituiti dall’uso dei piccoli elettrodomestici; piccole macchine che ci aiutano durante la giornata ma che funzionano grazie all’energia elettrica e per questo piu’ inquinanti dei sistemi tradizionali.
E’da tener presente, però, che lo scaldabiberon portatile non si alimenta solo con energia elettrica ma può anche essere collegato alla batteria dell’auto.
Inoltre, sono in arrivo nuovi modelli, costruiti in silicone non inquinante, che si autoalimentano con l’aceto che, sottoposto a una certa pressione, sviluppa calore.

Quando le fasi della crescita del bambino richiedono l’uso del latte artificiale o quando si interrompe l’allattamento materno, l’uso dello scaldabiberon dà numerosi vantaggi.
E’ il metodo migliore per allattare il piccolo ad orari stabiliti oppure ogni qualvolta si rende necessario.
Ovunque ci si trovi, lo scaldabiberon portatile sostituisce con pochi gesti l’uso di fuochi e pentole. Inoltre, i produttori, sono venuti sempre più incontro alle mamme preparando latte in contenitori monodose da immergere nello scaldabiberon senza bisogno di far altro.

I VANTAGGI DELLO SCALDABIBERON PORTATILE

Il nome scaldabiberon lascia intendere che il suo compito, è quello di portare a giusta temperatura il contenuto del biberon con delicatezza, gradatamente. In questo modo non si rischia di sottoporre il latte a forti aumenti della temperatura e si assicura alle sostanze nutritive di rimanere intatte. Quante volte dovremmo, invece, controllare la temperatura del nostro alimento se lo mettessimo a scaldare sul fuoco?
Spesso siamo stati costretti a lasciare il piccolo dopo il cambio del pannolino, in preda a crisi di pianto, per raggiungere i fornelli; altre volte, durante gli spostamenti, abbiamo dovuto chiedere aiuto al barista, al ristoratore o anche dalla nostra comoda camera d’albergo per fargli da mangiare; e quante altre volte abbiam dovuto alzarci durante la notte per preparare il biberon e, magari un pò assonnati, abbiamo rischiato di commettere qualche imprudenza.
Con lo scaldabiberon portatile anticipiamo fino a diverse ore prima del pasto, la preparazione del latte per conservarlo caldo fino al momento della pappa.
Lo scaldabiberon portatile in alcuni modelli è anche scaldavivande e può essere utilizzato ogni volta che scaldiamo pappe già pronte conservate in frigo o in congelatore. Con una modesta spesa si risolve ovunque il problema della cottura del latte o della pappa e si riducono i tempi di preparazione.

COME FUNZIONA LO SCALDABIBERON

Per far funzionare lo scaldabiberon portatile bastano pochi gesti. Dopo aver versato al suo interno dell’acqua, che ciascun modello contiene in quantità variabile, bisogna poi immergere il biberon e collegarlo ad una fonte energetica.
Bisogna poi selezionare la temperatura desiderata e avviare il pulsante di accensione. Alcuni modelli sono dotati della funzione autospegnimento, altri segnalano con un suono il raggiungimento della temperatura desiderata.

QUALI MODELLI DI SCALDABIBERON SCEGLIERE

Orientare la scelta dello scaldabiberon portatile verso un modello in grado di contenere bottiglie e vasetti di diverse misure.
Alcune marchi non offrono questa possibilità e riducono la scelta del biberon ad un unico modello che potrebbe non risultare gradito al nostro piccolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con * sono obbligatori.